ferragosto (ferrari) (foto lunini)

Piano bibliotecario e museale, a Piacenza 220mila euro di contributi

Tarasconi e Molinari (Pd): dalla Regione una cifra importante per la cultura

La giunta della Regione Emilia-Romagna ha approvato il piano bibliotecario e museale 2016, sulla base delle proposte avanzate dall’IBACN, l’istituto per i beni artistici, culturali e naturali. A Piacenza e il suo territorio arriveranno circa 220mila euro: 81mila euro destinati ai musei; 92.500 alle biblioteche; 35 mila per la conservazione e il restauro di alcune opere e 10mila euro all’opera diocesana per la preservazione della fede. “È una cifra importante che denota la totale attenzione della Regione verso il settore cultura”, è l’osservazione dei consiglieri Pd Katia Tarasconi e Gian Luigi Molinari. Per quanto riguarda biblioteche e musei, sottolineano i consiglieri, “si deve necessariamente stare al passo coi tempi e prestarsi il più possibile all’innovazione tecnologica di cui soprattutto i giovani si servono quotidianamente per informarsi, comunicare e acculturarsi”.

La Passerini-Landi di Piacenza beneficerà quindi di un contributo di 25mila euro per un intervento che riguarderà la sezione arti e mediateca; la biblioteca comunale Villa Raggio di Podenzano di 20mila euro; quella di Castelvetro piacentino riceverà 6mila euro, a Villa Braghieri di Castel S. Giovanni andranno 4mila euro che saranno impiegati per la riorganizzazione del patrimonio librario, mentre Pontenure, che prevede il rinnovo delle infrastrutture tecnologiche, riceverà 2mila euro. Destinati inoltre 5mila euro, per l’attività di valorizzazione, alla biblioteca comunale “Corrado Confalonieri” di Calendasco e 2mila euro a quella di Sarmato.

“Grazie a queste risorse aggiuntive – hanno osservato i consiglieri – i sistemi bibliotecari territoriali potranno dunque liberare risorse per il miglioramento ed il potenziamento delle attività e dei servizi”. Infine, 28.900 euro saranno destinate al polo bibliotecario piacentino, progetto cooperativo nato nel 2004 e a cui partecipano 21 biblioteche del territorio.

Anche per la sezione museale, al territorio piacentino sono stati concessi dei contributi interessanti. Nella lista, 40mila euro per i musei civici di palazzo Farnese che propone l’allestimento di una nuova sezione dedicata a vetri e a ceramiche; a seguire il museo geologico “G. Cortesi” di Castell’Arquato con 8mila euro per l’inserimento di supporti multimediali negli spazi aperti al pubblico. Stessa cifra a Farini per il Museo della steatite per installare totem multimediali. Alla Galleria d’Arte Moderna “Ricci Oddi” saranno concessi 5mila euro per la progettazione e realizzazione del nuovo sito web. Il museo Civico di Storia naturale riceverà 10mila euro mentre Pianello Valtidone utilizzerà i 5mila euro concessi per adeguare gli apparati multimediali del museo archeologico. Infine, 5mila euro anche a Travo.

Per quanto riguarda invece la sezione dedicata alla “conservazione e il restauro”, 31.500 euro arriveranno a Villa Braghieri di Castel San Giovanni. Una somma significativa che sarà impiegata per il recupero conservativo delle decorazioni murali della “Sala del biliardo”. Nella lista anche i Musei civici di Palazzo Farnese questa volta con un contributo di 4.500euro per il restauro conservativo del dipinto di Bernardino Pollinari (1813-1896) “Ritratto di Vittorio Emanuele II”. Nelle richieste di convenzione da parte di soggetti privati sono stati erogati 10mila euro all’ Opera diocesana per la preservazione della fede, nello specifico preposti al museo della Cattedrale.

I Comuni, o le loro forme associate, lo ricordiamo, potevano presentare richieste di contributo per interventi relativi a nuovi servizi e allestimenti, adeguamento delle sedi e delle dotazioni tecnologiche, progetti e attività di valorizzazione di beni, raccolte e istituti culturali, di conservazione preventiva e restauro. A seguito dell’istruttoria delle 331 richieste presentate, sono stati assegnati contributi a sostegno di 200 interventi ammessi in tutta la Regione.

 

Lascia un commento